Tiburtina per i mezzi provenienti dal centro Anagnina per quelli del sud

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

L’incapacità della Giunta Capitolina è palese e si infrange sugli scogli della burocrazia e sulla inconsistenza della macchina amministrativa. Quando alcune certezze vengono meno, si assiste alla frammentazione della società del sistema Paese.

Terminal Bus Roma Tiburtino

Non è difficile avvertire, ad esempio, come è stato gestito il problema dell’autostazione Tiburtina rispetto al nuovo hub nel nodo Anagnina. Alla richiesta di chiarimento del Governatore della Regione d’Abruzzo sulla delibera del 4 ottobre u.sc. nella quale era rispuntata l’idea di spostare l’autostazione dalla Tiburtina ad Anagnina, la risposta inviata dal Sindaco Virginia Raggi così recitava :

l’arrivo dipende dalla regione di partenza. Se il mezzo su gomma proviene da una regione del centro Italia, la stazione di arrivo sarà la Tiburtina. Se invece si parte da una regione del sud, allora, tocca scendere all’Anagnina”.

La scelta insensata adottata dalla Giunta Raggi, riserva serie conseguenze senza contare innumerevoli disagi per coloro costretti a spostarsi su Roma. A nulla sono valsi le grida di allarme invocate da varie istituzioni locali che non hanno fatto il paio con quelle Abruzzesi. Ergo, la politica è dominata da due pesi e due misure, maggiormente se viene accompagnata da chi fa la voce grossa da far venire in mente la favola di Fedro il “lupo e l’agnello”.

 

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi