Gara ludico dimostrativa di tiro con l’arco a cavallo

Atella. L’Associazione G.E.A.N. (Guardie Equestri Ambientali Nazionali), presieduta da Salvatore Summa, ha sede presso l’azienda agrituristica Valle dei Cavalli in Contrada Piani di Carda: quì si è tenuta con grande successo la Gara ludico-dimostrativa di Tiro con l’arco a cavallo.

Tale disciplina sta coinvolgendo attivamente molti ragazzi e ragazze del territorio del Vulture, ed è sempre più una realtà in grado di mostrare a livello internazionale i possibili talenti. Pertanto la gara, con circa una quarantina di giovani partecipanti, ha la finalità di individuare gli atleti più espressivi e talentuosi.

Il ruolo guida delle attività è svolto da Stefano Summa, ormai un campione riconosciuto a livello internazionale, ed a breve l’Associazione da lui presieduta sarà inserita sotto l’egida del CONI. Questi i vincitori: Categoria PASSO: Prima Alessia Pia Sabia; secondo posto per Carmela Guglielmi; terzo posto a Mariapia Veltri. Per la Categoria GALOPPO: Podio primario a Francesco Veltri, secondo premio a Daniel Lagonigro, terzo a Emanuele D’Andrea. Le medaglie sono state conferite ai vincitori dal prof. Donato Campese, e dai giornalisti Donato Masiello e Armando Lostaglio.

Il disciplinare dei punteggi della gara è alquanto articolato. Dopo il riscaldamento l’ingresso nel tracciato è consentito solo quando viene chiamato il partecipante. L’ingresso nel tracciato sarà sempre fatto con l’andatura di categoria. Si entra con le frecce in mano o in faretra e mai con una freccia incoccata. L’incocco è consentito solo dopo l’inizio del tracciato. Ogni tracciato ha un tempo totale stabilito di percorrenza.

Se si finisce il percorso in meno tempo rispetto a quello stabilito ogni secondo avanzato. Se il gareggiante non colpisce nessun bersaglio non ottiene punti, indipendentemente dal tempo. Il punteggio più basso è zero, non esistono punteggi in negativo. I punteggi relativi ai bersagli sono i seguenti: l’area del cerchio bianco vale un punto, l’area del cerchio nero vale due punti, l’area del cerchio blu vale tre punti L’area del cerchio rosso vale quattro punti. L’area del cerchio giallo vale cinque punti.

Nella categoria al galoppo sono previste tre prove per un totale di sei giri. La prima prova è quella di precisione, si compiono due giri in un tempo massimo di dieci secondi, scoccando nel bersaglio posto in curva. La seconda prova è quella di destrezza, si scoccherà nelle posizioni posteriore e frontale, nel tempo massimo di dieci secondi, sui due bersagli posti al centro dei lati del campo. La terza prova è quella di velocità, scoccando il massimo delle frecce a propria disposizione sui cinque bersagli posizionati lungo la pista. Nella categoria al passo sono previste due prove per un totale di quattro giri: la prima consiste in due giri da; 40 secondi scoccando 1 freccia sui 3 bersagli segnalati, la seconda prova consiste in due giri di tempo massimo 70 secondi (1min e 10 sec) scoccando una freccia per ogni bersaglio dei cinque totali. Il punto di partenza dei cavalli è sempre l’angolo che precede la pista. Dopo aver effettuato la propria corsa ci si fermerà sempre in quell’angolo. Finite la totalità delle proprie corse si deve defaticare il cavallo e viene quindi lavato in modo da garantirne il benessere.

Comunicazione “De Sica” – Rionero

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi