Allenati alla Pace! (La Parrocchia anno IV nr 6)

Attraverso le normali attività programmate, l’Azione Cattlica, ci invita a riscoprire la nostra identità di laici chiamati a vivere la santità nella quotidianità, per annunciare con la nostra vita, la gioia e la bellezza di aver incontrato il Signore e di essere, nelle realtà in cui viviamo, “sale della terra”, “luce del mondo” e “operatori di pace”.

Risuona forte in noi l’invito di Gesù: “Beati gli operatori di pace” (Mt 5,9).
La celebrazione della Giornata Mondiale della Pace istituita dal Santo Papa Paolo VI il 1 Gennaio 1968, che la Chiesa cattolica propone di celebrare ogni primo giorno dell’anno nuovo, costituisce per noi una profonda esortazione a riscoprire la bellezza e l’importanza di questo grande valore universale e ad impegnarci per conservare e promuovere la Pace nel mondo. Gennaio come Mese della Pace, inizialmente voluto e proposto dall’ACR, è diventato, successivamente, tappa fondamentale ed esperienza consolidata e unitaria del cammino associativo di Azione Cattolica, oltre ad offrirsi come una preziosa opportunità per riflettere sul valore della pace e sul Messaggio che il Santo Padre, ogni anno indirizza all’intero popolo di Dio e a tutti gli uomini di buona volontà.

Pierina Lo Bosco

 

Nessuno si salva da solo. Ripartire dal Covid 19 per tracciare insieme sentieri di pace” è il messaggio di Papa Francesco in occasione della 56.ma Giornata Mondiale per la Pace 2023. Viva è l’esortazione a vivere la fratellanza umana, fondata sulla figliolanza divina, a promuovere insieme i valori universali e a riscoprire la parola “insieme” perché solo nella fraternità e nella solidarietà possiamo costruire la pace e garantire la giustizia. Il Santo Padre, facendo riferimento alla guerra tra Russia e Ucraina e ai diversi conflitti sparsi in altre parti del mondo, li definisce un virus più devastante del Covid 19 e più difficile da sconfiggere, un virus che parte dal cuore dell’uomo, miete vittime innocenti, diffonde incertezze e rappresenta una sconfitta per l’intera umanità. Pertanto, invita tutti a ricercare il bene comune e ad impegnarsi per un mondo più giusto e pacifico.

Allenati alla Pace

Anche noi, adulti di Azione Cattolica di Francavilla, nel mese della pace, abbiamo vissuto diversi momenti di riflessione, di spiritualità e preghiera. Guidati dal nostro assistente e aiutati dal brano evangelico Lc10,1-9, abbiamo pregato e riflettuto sulla Pace, come dono di Dio e impegno per ogni cristiano, come conquista e come cammino in salita che richiede sacrificio, tenacia e impegno.

Inoltre, abbiamo vissuto un altro importante momento formativo, condiviso con l’intera comunità parrocchiale, con la presenza del nostro Presidente diocesano di Azione Cattolica, Giuseppe Propato, il quale, attraverso una corposa relazione, ci ha offerto numerosi e profondi spunti di riflessione. Il tema “L’evangelizzazione come messaggio di pace e impegno per la pace”, insieme allo slogan “Allenati alla pace” e ai disegni che i ragazzi dell’ACR hanno realizzato, sono stati il filo conduttore della serata. I canti, eseguiti dal coro parrocchiale, hanno aiutato a riflettere, creando un clima di comunione nell’assemblea. Con il saluto di accoglienza, la nostra presidente parrocchiale di A.C. Maria Grazia Latronico, ha ribadito l’importanza della pace come diritto di ogni essere umano e, attraverso il messaggio e l’invito dell’AC nazionale, ci ha stimolati a scendere in campo e a sostenere il progetto del CSI (Centro Sportivo Italiano) che impegna a promuovere esperienze sportive a livello internazionale. Per sostenere l’iniziativa, anche la nostra AC parrocchiale ha acquistato dei palloni-gadget affinché i ragazzi, facendo squadra, si allenino per la pace.

Azione Cattolica Francavilla in Sinni

Il nostro Presidente diocesano ha introdotto la relazione, facendo riferimento al terribile periodo di pandemia e alla guerra in Ucraina che continua a lacerare il cuore dell’Europa. Nel contesto, ha sottolineato che la pace, oltre ad essere un bisogno cui tutti aspirano, è anche un impegno e un dovere che interpella tutti ad essere operatori di pace. Facendo riferimento all’esortazione apostolica Evangelii Gaudium e all’enciclica Fratelli tutti di papa Francesco, ha sottolineato che la Nuova Evangelizzazione, nell’annunciare Cristo, invita a prendersi cura della pace e sprona ogni battezzato ad essere strumento di pace e testimone credibile del Vangelo. Ognuno deve svolgere un ruolo fondamentale, in un unico progetto creativo, per scrivere una nuova pagina di storia, una pagina piena di speranza, piena di pace, piena di riconciliazione perché l’artigianato della pace coinvolge tutti, poiché dove c’è Chiesa c’è Cristo e dove c’è Cristo c’è Pace. Richiamando il pensiero di Don Tonino Bello, ha ribadito che la pace è una conquista che richiede sacrificio e che prima di essere un traguardo, è un cammino, un cammino in salita. Come operatore e testimone di pace, ci ha presentato Liliana Segre, una donna di pace, che, sebbene abbia avuto la possibilità di sparare ad un suo nemico, durante l’orribile esperienza nel campo di sterminio di Aushwitz, scegliendo di non sparare, ci ha donato in eredità una forte e significativa testimonianza di pace. Ha, infine, sottolineato che il cammino che l’AC quest’anno ci propone: “Fatti di voce” e “Andate dunque” (Mt 28,16-20), percorsi che ci invitano a vivere la fede in Cristo Gesù, dando voce, diventando Vangelo vivo e donando gratuitamente l’amore, perché solo accogliendo e amando i fratelli saremo artigiani di pace.

A conclusione, il nostro parroco ci ha ricordato il saluto del Risorto agli apostoli: “Pace a voi!” e presentando Gesù Risorto come principe della Pace, ha ribadito che la pace va costruita giorno per giorno, nel rispetto della diversità, uscendo dalla logica dell’ “io”, per entrare in quella del “noi” e ha indicato il dialogo come strumento migliore per raggiungerla.

 

N.B.: chi è impossibilitato a reperire il cartaceo oppure desidera scaricare il giornale “La Parrocchia” basta cliccare sul link a seguire.

La Parrocchia Anno IV nr. 6

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi