A proposito di una Sanità Solidale

L’articolo a firma dell’ex Sindaco Antonio Amatucci apparso su queste colonne il 23 marzo u.sc. titolato “La vera grande lezione del coronavirus : rafforzare il SSN e potenziare i servizi sanitari nelle aree interne della Regione” ha aperto un dibattito tra PD e Italia Viva e l’autore della reprimenda (gratis) nei riguardi dello stesso Amatucci.

Ernesto Calluori

Senza alcuna pretesa, nè la voglia di fare un resoconto o di qualcosa di più della summa delle cose dette, avendo condiviso e commentato l’articolo in parola, è appena il caso di aggiungere alcune riflessioni. Intanto, ogni sistema di potere ha un modo peculiare di affermare la verità e non sempre ogni verità prodotta è vicina al vero. In altri termini, da quando il coronavirus si è impossessato dello spazio pubblico, i gruppi dominanti costruiscono verità a propria immagine funzionale alla loro egemonia con interventi unidirezionali. Per contro, l’articolo in questione invocava il bisogno di rafforzare il SSN e riequilibrare le risorse tra Regioni del Nord e quelle del Sud, laddove oggi esiste una maggiore sperequazione a danno del Sud e non già di creare “Lazzaretti”.

Antonio Amatucci

Curarsi sta diventando un bene di lusso. Se si accede al servizio sanitario privato si ha la possibilità di essere visitati immediatamente rispetto a chi paga il ticket, costretto a subire lunghe attese, prima di ricevere il sospirato appuntamento. La chiusura degli ospedali statali ha portato una flessione dei posti letto pubblici, mentre la scure sulle strutture private accreditate è stata di gran lunga più lieve.

Con la situazione drammatica dell’emergenza, molti fattori suggeriscono una serie di considerazioni a cominciare sul piano dello sbilanciamento pubblico-privato che Antono Amatucci ha cercato di sottolineare.

Il politico si rivolge all’esperto e la politica non può limitarsi a eseguire le indicazioni degli esperti ma – alla fine della fiera -indicare un piano di interventi. Lo Stato italiano, uniformandosi a principi democratici, ha il dovere di evitare che la sanità divenga oggetto di una politica liberista che aspira a privatizzala ma a far sì che la sanità non diventi preda delle lobby e senza anima.

Roma  25.3.2020

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi