Amici dell’Economia – Le scelte di consumo ed il vincolo di bilancio

Così come negli articoli precedenti, quando parliamo di scelte, di comportamenti di imprese e consumatori, facciamo alcune assunzioni.

Biagio Passatordi

Ogni modello studiato ha, a monte, delle premesse, così da comprendere la casistica del fenomeno.

Oggi mi occupo delle scelte del consumatore e, nel fare ciò, inizierò con la descrizione del comportamento del consumatore perfettamente razionale ed informato rispetto alle scelte che compie.

  1. I consumatori ricevono soddisfazione dall’acquisto di beni e servizi in quanto:
  • soddisfano direttamente i bisogni, come, ad esempio, mangiare e vestire
  • ricevono vantaggi posizionali, cioè di promozione per se e per la loro famiglia (è il caso dei beni di lusso)
  1. I consumatori si presentano sul mercato con preferenze ben definite e sono razionali nelle loro scelte
  2. Essi sono in grado di ordinare le preferenze, nel senso di dare priorità all’una o all’altra scelta di un paniere di beni
  3. Scelgono sempre, tra quelle che possono acquistare, la combinazione di beni migliori o la combinazione preferita in rapporto alla soddisfazione dei propri bisogni.

La scelta di una particolare combinazione di beni dipenderà, fondamentalmente, da due ordini di elementi:

  • La capacità di acquisto, che, a sua volta, dipenderà dal reddito e dai prezzi
  • I gusti e le preferenze

Il vincolo di bilancio

Il vincolo al consumo di ogni soggetto è dato dal reddito.

Partiamo dall’assunto, che ogni consumatore non può spendere più del suo reddito e consideriamo il caso di un consumatore che acquisti hamburger e coca cola, ed ha a disposizione soltanto 100€ in un mese. Egli non potrà spendere di più per questi beni se non 100€.

Se il consumatore decide di consumare più coca cola, dovrà rinunciare ad una parte di consumo di hamburger; così se deciderà di consumare più hamburger dovrà rinunciare ad una parte di consumo di coca cola.

L’insieme di unità di un bene, cui il consumatore deve rinunciare per incrementare di una unità il consumo dell’altro bene, è detto Costo opportunità, ed è espresso dal rapporto negativo –Dq2/Dq1. Il rapporto è negativo in quanto il numeratore indica la parte di bene cui si rinuncia per acquistare una unità dell’altro bene.

In altre parole il costo opportunità è dato dal rapporto dei prezzi dei due beni

–p2/p1.

Le variazioni del reddito, portano a variazioni della quantità acquistata dei beni; le variazioni dei prezzi hanno lo stesso effetto, cioè portano a variazioni al vincolo di bilancio.

Preferenze

Possiamo supporre che l’acquisto di beni da parte di un consumatore è legato all’obiettivo individuale di acquistare un maggior livello di benessere o soddisfazione per il possesso di quei beni.

Ovviamente, il grado di benessere e soddisfazione è soggettivo e riflette i gusti e i bisogni del soggetto, ossia le proprie preferenze.

Possiamo assumere che più quantità di un bene avremo a nostra disposizione, maggiore sarà la nostra soddisfazione.

Per capire bene il concetto di preferenze e soddisfazione dei bisogni, faccio un esempio.

L’acqua, sappiamo bene, è un elemento essenziale per la vita: la usiamo per dissetarci, la utilizziamo per lavarci, per rinfrescarci, la utilizziamo per irrigare i campi …

Nel momento in cui arriva un alluvione, l’acqua non ha più la sua funzione di elemento per la vita, ma porta distruzione: non solo non è essenziale, ma, addirittura, nociva.

In riferimento all’esempio,si può dedurre il concetto di utilità marginale: essa definisce la variazione dell’utilità totale al variare della quantità posseduta.

L’utilità marginale di un bene è una funzione decrescente rispetto alla quantità consumata del bene.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi