Francavilla: il PD a confronto sul tema della salute

Il Partito Democratico di Francavilla in Sinni, d’intesa con il Circolo di Senise, San Severino Lucano e Chiaromonte, ha avviato un’ampia discussione sul problema della Sanità nell’area sud della Basilicata.

PD BASILICATA

Alla luce dell’emanazione del PNRR, che ha visto assegnare i fondi per Case di Comunità, Ospedali di Comunità, assistenza domiciliare, telemedicina, digitalizzazione del SSN e innovazione ospedaliera, sono previsti, nel complesso, 20 miliardi per ridisegnare la sanità del futuro.

La Missione 6 del PNRR offre una concreta possibilità di trasformare l’emergenza da Covid-19 in una grande opportunità per la salute dei cittadini, rilanciando la Sanità Pubblica, rendendo le strutture sanitarie moderne, digitali e inclusive rispondenti alle reali esigenze della medicina di prossimità.

Tale Riforma, meglio conosciuta come DM71, definisce un nuovo modello organizzativo della Sanità.

L’area del senisese, da sempre emarginata, per paura di vedersi sottrarre anche questa grande opportunità che il PNRR ha messo in campo, si è organizzata per scongiurare tale pericolo, pertanto, gli iscritti, i simpatizzanti le amministrazioni locali (rappresentati dal sindaco di San Severino Lucano Franco Fiore e dall’assessore al comune di Senise Francesco Marranchiello), le categorie professionali, hanno avvertito la necessità di incontrarsi discutere e fare propria una proposta politica comune, da affidare ai vertici per trasformarla in proposta programmatica di area, per meglio rispondere alle reali esigenze del territorio.

Tutti questi soggetti si sono confrontati il 12 giugno scorso nei locali della Sezione PD di Francavilla per approfondire tale tematica, alla presenza dell’onorevole Vito De Filippo “Coordinatore reti Sanità e Regioni del PD nazionale”, per sottoporgli questi quesiti, essendo egli esperto della materia sanitaria.

L’onorevole, dopo aver illustrato in modo capillare come finora si è governata la Sanità nelle regioni, tenendo conto delle restrizioni economiche dettate dalle varie spending review e come nonostante tali restrizioni, la nostra regione si è negli anni precedenti sempre distinta rispetto alle regioni del sud, vantando una Sanità di eccellenza e allo stesso tempo tenendo i conti in ordine.

Alla luce di queste considerazioni, che tutti hanno condiviso, si è fatto presente, come area, che la condizione attuale, ci vede penalizzati, perché, pur ottenendo tutto ciò che prevede la missione 6 del PNRR, è deficitaria per l’individuazione dell’Ospedale per Acuti, in quanto si ritiene sia una scelta errata la realizzazione del nuovo ospedale sull’esistente nosocomio di Lagonegro. Per non perdere questa occasione storica di agganciarci al treno del futuro, il PD di Basilicata, la Regione individuino, per questo territorio così importante e così disagiato, un assetto adeguato ai bisogni di quest’area, considerando l’opportunità di esaminare una rivalutazione del ruolo dell’ospedale di Chiaromonte, centrale al territorio in esame e sede di Parco Nazionale.

Manifestazione PD Circolo Francavilla

Nell’ambito della legislazione attuale (DM70), confermato dall’emanando DM71 l’unica ipotesi percorribile e funzionale ai bisogni del territorio è l’Ospedale di Area Disagiata, contemplata al punto 9.2.2 del citato Decreto.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi