Mario Draghi: il discorso al Senato

Si dice che nella vita di ciascuno di noi esiste una data a cui fare un riferimento. Personalmente ho atteso la mattina del 17 febbraio per ascoltare e registrare il discorso del Presidente Draghi al Senato.

Ernesto Calluori

Nell’emiciclo erano presenti i Ministri per i quali, verso alcuni nomi, non nascondo di avvertire un po’ di delusione. In definitiva, per gestire e affrontare un difficile equilibrio tra tecnici e politici, Mario Draghi ha dovuto fare il pane con la farina che aveva. E’ prevalso un maggior peso specifico di potere verso i Ministri tecnici, lasciando ai politici le briciole. Il discorso per chiedere la fiducia al Senato è stato un discorso che puntava sull’unità nazionale.

Infatti, ha esordito :

Il primo pensiero che vorrei condividere riguarda la nostra responsabilità nazionale. Successivamente ha dichiarato con forza : Combattere la pandemia e salvaguardare le vite di noi concittadini. Questa è la nostra missione: consegnare un Paese migliore e più giusto ai figli e nipoti; ogni spreco è un torto che facciamo alle prossime generazioni. Si è soffermato sul tema delle Riforme attuate con interventi parziali molto spesso dettati dalle esigenze del momento. Ha toccato altri temi inerenti la scuola, innovazione digitale, sanità, ambiente, fisco e politiche migratorie. Inoltre, ha posto l’accenno sul concetto dell’unità che non è un’opzione ma un dovere guidato da ciò che unisce tutti: l’amore per l’Italia.

Sarà importante capire alla fine della fiera se la presenza di Mario Draghi rappresenta il fallimento della politica attuata dai politici che ne fanno parte ovvero la conferma della scomparsa di quelli che ci meritiamo.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi