Auschwitz- Birkenau (commento agli Haiku di Gino Costanza)

(Auschwitz- Birkenau)

 

Memento: volgi

Il guardo ove il lavoro

Da’ liberta’

 

(Gino Costanza)

Filippo Di Giacomo

Commento agli Haiku di Gino Costanza

Lucida pazzia del genere umano. I ragazzi di oggi stentano a credere che tutto ciò sia accaduto. Credono che sia realtà virtuale, un film dell’orrore, lontano anni luce dal proprio vissuto.

Diciamo che la Storia insegna, ma io non ne sono tanto convinto. Col passare del tempo le nefandezze più atroci perdono consistenza, sbiadiscono  nella coscienza e non suscitano più orrore, diventano materiale per scrivere libri o fare films, così i personaggi realmente esistiti diventano “miti” del Male fantastici, mostri che esorcizzano le nostre paure come nelle fiabe. Auschwitz è la  metafora dell’ inferno per gli innocenti, per i più deboli, vittime appunto della pazzia umana, tratti in schiavitù  e costretti al “lavoro” con la forza per l’ingordigia e la libertà del più forte, di solito un dittatore che costruisce il suo carisma con la bugia e ricorre spesso  alla guerra per rafforzare il suo potere. Ciò che sta avvenendo in  questi giorni in Ucraina ne è la prova.

(Filippo Di Giacomo)

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi